BASSANO-LUCCHESE 1-2

DSCN0584.JPGLa Lucchese espugna  il “Rino Mercante” di Bassano e ipoteca il passaggio in Prima Divisione. La vittoria vale oro quanto pesa, visti i risultati (abbastanza probabili alla vigilia…) delle inseguitrici; il gol di Carloto nel finale (meritato e il primo da quando veste il rossonero), piega le velleità dei padroni di casa che si sono dimostrati un’ottima compagine.

I rossoneri hanno avuto anche quel pizzico di fortuna che li aveva abbandonati nelle ultime uscite(sei pali, in quattro partite!!), solo per il fatto che il Bassano ha dovuto fare a meno di due dei migliori giocatori (La Grotteria e Crocetti infortunati), mentre ha dovuto giocare gran parte del match in dieci uomini, per l’espulsione del portiere Grillo; il pareggio avrebbe meglio rispecchiato l’andamento del match, ma si sa….”del senno di poi, son piene le fosse…” e “con i se e con i ma, non si fa la storia”…

Forse la Lucchese non è più quella di qualche mese fa, ma spaccare il capello in quattro su una squadra che ha STRADOMINATO il torneo, è veramente una mera opera di autolesionismo alla quale non mi allineo! D’accordo, i rossoneri prendono il solito golletto su palla inattiva, rischiano in almeno altre tre circostanze, non giocano un buon primo tempo, ma (grazie anche al coraggio di Mastro Favarin) nella ripresa non si accontentano di un pareggio che sarebbe comunque stato ben accetto e prova ad irretire i padroni di casa….“alla Mourinho”….quattro attaccanti e pressione sempre più forte, fino al gol-campionato.

Mastro Favarin ha capito da tempo che questa squadra non è nata per difendersi e non ne è capace, per cui ha studiato il modulo con tre punte e mezzo, diventate addirittura quattro nell’ultimo quarto d’ora. Bravo mister!! I discorsi li porta via il vento……mentre le biciclette………..

Tra il gol del vantaggio dei padroni di casa siglato da Caciagli e quello di Carloto al 50’ del secondo tempo, c’è stato il bel gol di testa di Dario Bova, il quale ultimamente ci aveva provato spesso con poca fortuna; ricordate la traversa col Gubbio?

E’ stata una battaglia (Bova ha preso una botta all’occhio e non riusciva a vedere, per cui è uscito), ma i gladiatori rossoneri non si sono tirati indietro e con la settima vittoria in trasferta danno un’ancata decisiva al torneo che, E’ BENE RICORDARE, è sempre stato nelle mani di questi fantastici ragazzi!!

Una curiosità; l’arbitro del match era Silvio Baratta di Salerno, lo stesso che arbitrò i rossoneri nella trasferta di Pistoia nell’anno nefasto, vinta nel recupero con un gol di un centrocampista che non voglio nominare, per rispetto alla tastiera del pc. Corsi e ricorsi storici e anche oggi un gol di un centrocampista che rinomino volentieri, CARLOTO, ha dato la vittoria (ben più importante) ai rossoneri, sempre nel recupero.

Non è ancora il momento di festeggiare, anche e soprattutto per non commettere l’errore che tutti abbiamo fatto qualche settimana fa, cioè di considerare la pratica già chiusa, ma il gol di Eduardo Luis Carloto, oltre che far esplodere i 250 tifosi al seguito, è stato il gol del “quasi” GAME OVER; vincere e lasciare il solco in una giornata dove tutti erano convinti di rosicchiare punti, è stato devastante per la mente ed il morale di chi insegue……..

Sabato di Pasqua anticipo con la Sacilese e nell’uovo tre punti obbligatori, per andare a Fano con………tre risultati su tre, a disposizione!! Sarà l’ultimo ostacolo di una cavalcata travolgente; dispiace solo per chi ha deciso di abbandonare la Pantera e non ha gioito di questi due anni di successi…..forse erano loro che portavano male?

Via….ora tutti in fila….come all’asilo nell’ora di ricreazione….ci sono ancora poche occasioni per……………………………………………..SALUTARE LA CAPOLISTA!!!!!!!!!!!!!

Giulio Castagnoli

BASSANO-LUCCHESE 1-2ultima modifica: 2010-03-29T15:41:26+02:00da fouzire
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento