DERUTA-LUCCHESE 2-0

GARA.JPGI motivi della sconfitta di questo pomeriggio al “Comunale” di Deruta (nuovo impianto, inaugurato poco più di un anno fa), sono sempre gli stessi; adrenalina in via di esaurimento e le numerose assenze, hanno fatto soccombere i rossoneri nella terz’ultima “inutile” partita di questo campionato stravinto, stradominato! Tanto per citare alcune assenze, diciamo che la Lucchese era priva di molti elementi che sono stati fra i trascinatori della bellissima cavalcata vincente: Venturelli, Di Paola, Carloto, Mocarelli, Belluomini, Pera…..praticamente, sei undicesimi di una importante rosa di categoria superiore e se ci mettiamo che il principe dei gol Gabriele Scandurra, è dovuto uscire prima della mezz’ora, si capisce il perché della sconfitta. Troppo per sperare di uscire imbattuti da Deruta. Ad onor del vero, va anche detto che certi sostituti non sono sembrati all’altezza e non sono stati capaci di sfruttare l’occasione datagli dal mister, per dimostrare di avere i numeri. Tanti giovani, tutti insieme, non danno equilibrio alla squadra, ma oggi era impensabile fare di più.

Forse certe sconfitte sono “salutari”, intanto perché non comportano nessun danno ad un campionato messo in cassaforte, poi perché permettono allo staff tecnico di dare una valutazione a 360 gradi all’intera rosa; così facendo, si può iniziare una programmazione seria ed oculata, facendo tesoro della valutazione complessiva. I gol di Verdini al 20’ del secondo tempo e il raddoppio di Cioci a tempo scaduto, preceduti da una traversa di capitan Galli, congelano il risultato che serve soltanto per la cronaca. Infatti i rossoneri mantengono immutate le speranze di fare quegli 88 punti (record assoluto) che frantumerebbero i precedenti 87 punti del Montichiari, a patto che escano due vittorie nelle ultime due partite; dopodiché si fa nuovamente “sul serio”, con l’inizio della poule-scudetto, prossimo obbiettivo, che sarebbe la ciliegina sulla torta di una stagione indimenticabile.

Giulio Castagnoli  

DERUTA-LUCCHESE 2-0ultima modifica: 2009-05-03T23:07:45+02:00da fouzire
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento